CategoriesRicette!

Malfatti

Ingredienti

  • 600 g di spinaci
  • 200 g di ricotta
  • 2 uova + 1 tuorlo
  • 120 g di parmigiano grattugiato
  • 180 g circa di farina bianca
  • noce moscata
  • 100 g di olio extravergine d’oliva Punzo
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale
  • pepe nero

 

Preparazione

  1. Per la realizzazione dei malfatti iniziate per prima cosa a mondare gli spinaci e lessateli in un dito d’acqua per 10 minuti. Scolateli immediatamente e fateli intiepidire, quindi strizzateli bene e tritateli grossolanamente al coltello.
  2. Fate friggere 30 grammi di olio Punzo in un tegame, fatevi rosolare lo spicchio d’aglio quindi unite gli spinaci e lasciateli insaporire per una decina di minuti, mescolandoli una sola volta. Regolate di sale, ritirate dal fuoco e lasciate raffreddare.
  3. In una terrina capiente amalgamate quindi gli spinaci con la ricotta, le uova intere e il tuorlo, metà formaggio grattugiato, una punta di cucchiaino di noce moscata e, per ultima, la farina.
  4. Lavorate bene tutti gli ingredienti con le mani, aggiungendo un pizzico di sale e una macinata di pepe. Dovrete ottenere un composto ben coeso ma non troppo duro. Prendete un po’ di composto con l’aiuto di un cucchiaio e realizzate degli gnocchi dalla forma allungata e irregolare aiutandovi con le mani infarinate. Mano a mano che sono pronti fateli rotolare in poca farina e disponeteli su un piano ricoperto di carta forno.
  5. Lessateli per pochi minuti in acqua salata a bollore, ritirandoli via via che salgono in superficie con una schiumarola. Trasferiteli in un largo tegame nel quale avrete precedentemente fatto friggere l’olio Punzo e insaporito la salvia. Saltateli delicatamente, senza mescolare ma piuttosto muovendo la padella, e servite i malfatti caldi con una spolverata di formaggio e un po’ di pepe macinato al momento.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.