Categories30 usi alternativi dell'olio d'oliva

Olio d’oliva contro il mal di gola

Tutti conosciamo gli usi più comuni dell’olio d’olio di oliva, tutti totalmente legati al mondo culinario: Per condire, friggere, abbellire e insaporire i cibi. Ma cerchiamo di allargare un po’ le nostre vedute e immaginiamo gli usi più svariati di questo straordinario prodotto, così ricco di sostanze nutritive, in particolare la vitamina E, piena di radicali liberi che contrastano l’invecchiamento della pelle; la vitamina A, che impedisce la secchezza delle mucose; il beta-carotene, che dona elasticità alla pelle; degli acidi che sono cicatrizzanti.

Sono innumerevoli gli usi alternativi dell’olio dell’oliva, che proprio grazie a queste sue caratteristiche si presta in maniera ottimale ad altri impieghi, donando sicuramente quel lato salubre e benefico che manca ai metodi più convenzionali. Nello specifico, con questa nuova rubrica, vogliamo indicare 30 utilizzi possibili dell’olio d’oliva.

Se vi attende un lungo congresso in cui sarete il relatore principale o vi accingete a partecipare una serata canora, inghiottire un cucchiaino di olio d’oliva Punzo prima della performance lubrificherà la gola:

  1. Versare in un cucchiaino circa 25 cl di olio extravergine d’oliva Punzo.
  2. Ingerire senza perdere la soddisfazione di assaporarne il gusto unico.
  3. Attendete che il prezioso liquido dorato scorra lungo le pareti del vostro esofago prima di schiarire la voce.

In questo modo, completamente lontano dall’ingestione di medicinali e vari, troverete sollievo ai vostri malanni tipici dei cambiamenti di stagione che vanno a colpire in particolar modo la gola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *