Categories30 usi alternativi dell'olio d'oliva

Olio d’oliva per fare il sapone

Tutti conosciamo gli usi più comuni dell’olio d’olio di oliva, tutti totalmente legati al mondo culinario: Per condire, friggere, abbellire e insaporire i cibi. Ma cerchiamo di allargare un po’ le nostre vedute e immaginiamo gli usi più svariati di questo straordinario prodotto, così ricco di sostanze nutritive, in particolare la vitamina E, piena di radicali liberi che contrastano l’invecchiamento della pelle; la vitamina A, che impedisce la secchezza delle mucose; il beta-carotene, che dona elasticità alla pelle; degli acidi che sono cicatrizzanti.

Sono innumerevoli gli usi alternativi dell’olio dell’oliva, che proprio grazie a queste sue caratteristiche si presta in maniera ottimale ad altri impieghi, donando sicuramente quel lato salubre e benefico che manca ai metodi più convenzionali. Nello specifico, con questa nuova rubrica, vogliamo indicare 30 utilizzi possibili dell’olio d’oliva.

Questa volta indichiamo un uso più specifico ed elaborato, ma assolutamente in conformità al nostro spirito naturale e biologico: il sapone all’olio d’oliva 100% fatto in casa. Vediamo gli ingredienti e i passaggi necessari:

Ingredienti:

– 1kg di olio d’oliva Punzo
– 128g di soda caustica
– 300g di acqua

 

Procedimento:

  1. Pesiamo l’olio d’oliva Punzo in un recipiente.
  2. Pesiamo la soda caustica in un altro recipiente, e pesiamo l’acqua in un altro recipiente.
  3. Versiamo lentamente la soda caustica nell’acqua e mescoliamo. La soluzione si scalda fino a 80 gradi. Continuiamo a mescolare fino a che diventa trasparente.
  4. Quindi versiamo la soluzione direttamente nell’olio d’oliva Punzo e mescoliamo con una spatola.
  5. Iniziamo a frullare con un frullatore ad immersione fino a raggiungere il nastro.
  6. Versiamo nello stampo, io ne ho scelto uno a forma di cuore, rivestito di carta da forno, ma si possono usare anche stampi di silicone che non hanno bisogno di rivestimento.
  7. Sbattiamolo un po’ per evitare bolle d’aria e livelliamo la superficie con un cucchiaio.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *